Il carlino: Più di un semplice musetto

I fatti più importanti in breve

Quando un carlino è una buona scelta?

I cani di piccola taglia non hanno un temperamento difficile o esigenze elevate. Sono quindi adatti a chiunque desideri un cane.

Posso tenereun carlino anche se ho poca esperienza con i cani?

Decisamente sì, i carlini sono facili da addestrare e hanno un carattere piacevole. Per saperne di più, potete leggere qui.

Posso lasciare un carlino incustodito nell’appartamento?

In caso di emergenza, un carlino può essere lasciato da solo per un po’, ma non è consigliabile lasciarlo regolarmente per lunghi periodi di tempo, ad esempio per intere giornate lavorative. Scoprite qui il modo migliore per tenere un carlino.

State cercando informazioni sui carlini? Perfetto! Qui troverete tutto quello che c’è da sapere su questi piccoli e affascinanti cani. Dall’aspetto e dalle caratteristiche tipiche della razza all’educazione, alla cura e alla salute: tutti gli argomenti importanti sono spiegati in dettaglio.

Carlino – Ritratto della razza

FCI:

FCI Gr.9, Sez. 11, No. 253

Withers:

Altezza 32 cm

Peso:

8 kg

Età possibile:

15 anni

Paese di origine:

Cina

Pelliccia:

liscio, corto, morbido

Colori del mantello

sabbia, bianco-giallo, grigio ardesia

Utilizzare oggi:

Cane da famiglia, cane da compagnia

Utilizzo precedente:

Cane di famiglia, cane da compagnia

Storia:

Si ritiene che l’origine del Carlino risalga all’antica Cina. Si ritiene generalmente che i primi carlini esistiti fossero terrier tibetani, allevati circa 800 anni prima della nascita di Cristo. Questi cani erano probabilmente utilizzati come cani da caccia e si sono adattati nel tempo a causa del clima.

Nel corso deisecoli, si sonoevolutimoltitipidiversidicarlini. Lamaggior parte deicarlini sonostatiallevaticome canida compagnia. Alcuni carlini sono stati utilizzati anche come cani da guardia, ma la maggior parte aveva un carattere piuttosto calmo e gentile.

Nel XIX secolo, i carlini furono riconosciuti come razza dagli allevatori britannici. La prima razza ufficialmente riconosciuta fu il Carlino, noto all’epoca come “Pug Dog”. Il carlino aveva un aspetto molto caratteristico, con un collo corto, un torace allungato e una testa rotonda.

Al giorno d’oggi esistono molti tipi diversi di carlino, tutti con le loro caratteristiche distintive. I carlini non sono solo un animale domestico carino e dolce, ma anche un compagno molto fedele.

Aspetto:

hund mops
Il muso piatto è la caratteristica più nota di questa razza.

Il Carlino è una razza che si distingue per il muso corto e piatto e gli occhi rotondi. Ha una testa rotonda, zampe corte e una corporatura robusta. Il Carlino ha un mantello setoso e lucido che può essere di vari colori, tra cui nero, marrone, fulvo, brindle e beige.

Una delle caratteristiche più distintive del Carlino è il suo naso piatto. Questo gli conferisce un aspetto caratteristico, ma può anche causare problemi di respirazione in quanto può limitare il ricambio d’aria. A causa delle vie respiratorie accorciate, può stancarsi rapidamente in caso di temperature elevate o di sforzo.

Attenzione: è importante prendersi cura della salute del proprio animale quando si tiene un carlino e proteggerlo dal surriscaldamento portandolo in un luogo fresco e facendolo bere a sufficienza.

Le orecchie sono solitamente molto piccole e piatte, anche se alcuni carlini hanno orecchie più lunghe. Hanno una coda molto corta, che di solito è arricciata ad anello.

Comportamento e carattere:

hund mops
Il carlino si accontenta anche di stare a casa e di essere coccolato.

Caratteristiche del carlino a colpo d’occhio:

  • Temperamento affettuoso e amorevole.
  • Ottimo con le famiglie e i bambini
  • Può essere tenuto in appartamento
  • Necessita di regolare esercizio fisico, ma non è molto attivo
  • Considerato un cane calmo e confortevole
  • Può essere timido e timoroso
  • Ha bisogno di molte attenzioni e affetto
  • Ben educato e di buon carattere
  • A volte può essere un po’ testardo

Il Carlino è un cane affettuoso e amorevole che si trova bene in famiglia e con i bambini. Può essere facilmente tenuto in un appartamento, poiché non è molto attivo e ha bisogno di un regolare esercizio fisico, ma non di lunghe passeggiate. Questa razza è considerata un cane calmo e confortevole, ma a volte può essere timido e timoroso.

Per essere felice e in salute, il Carlino ha bisogno di molte attenzioni e affetto da parte di chi lo accudisce. Questa razza è generalmente ben educata e di buon carattere, ma è importante notare che il suo temperamento tende talvolta a essere testardo . È importante addestrare e socializzare il Carlino fin da piccolo per ottenere il meglio da lui.

Box dei fatti

Nel complesso, il Carlino è un compagno divertente e affettuoso che può instaurare un rapporto stretto con il suo padrone ed è un animale meraviglioso per le famiglie e le persone che cercano un cane calmo e confortevole.

I carlini sono animali intelligenti, giocosi e fedeli. Sono animali sociali e i loro modelli comportamentali possono essere influenzati, tra le altre cose, dai geni, dall’educazione e dall’ambiente. I carlini hanno un forte legame con i loro umani e sono spesso molto affettuosi. Sono anche molto intelligenti e curiosi e amano imparare cose nuove.

I carlini amano anche interagire con altri animali domestici. Possono andare d’accordo con altri cani, gatti, uccelli e persino piccoli animali. Sono animali molto socievoli e amichevoli. I carlini amano le coccole e le tenerezze con i loro umani.

Atteggiamento ed educazione

Quando si tratta di addestrare i carlini, è importante adottare un approccio coerente, positivo e paziente per addestrare con successo e costruire un rapporto solido con il cane.

Innanzitutto, è importante stabilire regole e limiti precisi e farli rispettare con coerenza. I carlini sono talvolta un po’ testardi e hanno bisogno di una guida chiara per migliorare il loro comportamento. È inoltre consigliabile utilizzare ricompense, come bocconcini o lodi, per incoraggiare i comportamenti desiderati e mantenere il cane motivato.

Un altro aspetto importante dell’educazione dei carlini è la socializzazione. È importante abituare il cane ad altre persone, animali e ambienti fin dalla più tenera età per evitare ansia e problemi comportamentali in seguito. Questo obiettivo può essere raggiunto frequentando gruppi di gioco per cuccioli, visitando luoghi pubblici e entrando in contatto con altri cani.

hund mops
Con un carlino non si può sbagliare.

È anche importante avere pazienza quando si tratta di addestrare i carlini. Questi cani a volte imparano lentamente e hanno bisogno di tempo e pazienza. Per garantire il successo dell’addestramento, è importante non sentirsi frustrati e non lavorare troppo sul cane.

Nota: i corsi di formazione e l’addestramento professionale dei cani possono essere di grande aiuto nell’educazione dei carlini, soprattutto se sorgono problemi o se si ha bisogno di maggiore supporto e guida.

Cosa piace fare ai carlini

In genere il Carlino non ha bisogno di fare molto esercizio fisico e si accontenta di stare sul divano a farsi coccolare. Se volete tenerlo occupato, potete affidargli dei compiti che stimolino la sua mente e stupirvi di quanto questi animali siano intraprendenti e intelligenti.

Se il vostro Carlino ha bisogno di fare esercizio fisico, potete farlo giocare a recuperare, ne sarà entusiasta! Al posto del bastone, però, usate una pallina, che è più facile da maneggiare per lui a causa delle sue dimensioni ridotte.

Bestseller No. 1
Chuckit Ultra Ball Cane, Palla Multicolore, M
Chuckit Ultra Ball Cane, Palla Multicolore, M
Chuckit ultra ball gomma resistente e durevole; Queste sfere galleggiano sull'acqua e offrono alta visibilità
12,94 EUR

Come mantenere in salute il vostro carlino

Per mantenere il cane in salute e il carlino felice, è necessario prestare particolare attenzione all’alimentazione e alle cure. Per quanto riguarda l’alimentazione, sono particolarmente importanti i seguenti punti:

  1. Età e livello di attività
  2. Alimenti di alta qualità
  3. Controllo delle porzioni
  4. Assunzione di liquidi

Suggerimento: se notate segni di obesità nel vostro carlino, potete iniziare a dargli da mangiare diversi pasti più piccoli invece di pochi pasti grandi. In questo modo è possibile ridurre la quantità totale di cibo senza fargli patire la fame.

Alcuni fattori da considerare sono l’età e il livello di attività del cane. I carlini giovani e attivi hanno bisogno di più energia e nutrienti rispetto ai cani anziani e inattivi. È importante dare al carlino un alimento di alta qualità che contenga tutti i nutrienti necessari e che eviti i contaminanti.

I carlini hanno la tendenza a diventare sovrappeso. Questo non è raro nei cani di questa taglia, quindi è importante controllare attentamente le porzioni ed evitare l’eccesso di calorie. Assicuratevi che il vostro carlino beva abbastanza acqua per evitare di disidratarsi ed evitate alcuni alimenti che possono essere tossici per i cani.

Pesare e monitorare regolarmente le condizioni corporee del Carlino può aiutare a garantire il mantenimento di un peso sano. In caso di dubbio, chiedete consiglio al veterinario per sapere se il vostro carlino ha esigenze dietetiche particolari.

Cura:

La toelettatura di un Carlino è importante per garantire che rimanga sano e felice. Questo include la pulizia del muso, la cura degli occhi, la pulizia delle orecchie e la spazzolatura del pelo.

Quando si pulisce il muso, è importante pulire regolarmente le rughe per evitare problemi di pelle e infezioni. A tal fine, utilizzare un panno umido o una spugna morbida e lavare delicatamente le rughe. Asciugare accuratamente il viso per evitare l’umidità.

hund mops
Il bagno può prevenire le infezioni della pelle nelle rughe.

Anche gli occhi del carlino richiedono un’attenzione particolare. Controllate regolarmente gli occhi per individuare eventuali segni di infiammazione o di secrezione e puliteli con cura.

Anche le orecchie del carlino, che sono vicine alla testa, sono soggette a infezioni auricolari. Controllate regolarmente che non ci siano sporcizia, secrezioni o odori insoliti e pulitele delicatamente con una soluzione.

I carlini hanno un mantello molto folto che richiede una toelettatura regolare. È necessario spazzolare il cane almeno una volta alla settimana per evitare che il pelo si opacizzi e si annodi. Cercate anche di fargli il bagno regolarmente per rimuovere lo sporco e gli odori sgradevoli.

Malattie specifiche della razza

hund mops
Con controlli regolari, è possibile individuare precocemente le malattie tipiche della razza.

I carlini, come molte altre razze canine, sono soggetti a determinati problemi di salute a causa della loro anatomia e delle caratteristiche tipiche della razza. Alcuni di questi problemi sono:

  1. Problemi respiratori: A causa del loro naso corto e dei passaggi nasali stretti, i carlini possono avere problemi di respirazione. Questo può portare a respiro corto, russamento e surriscaldamento.
  2. Problemi agli occhi: I carlini hanno occhi grandi e rotondi che sono soggetti a problemi oculari come infiammazioni e problemi alle palpebre.
  3. Problemi scheletrici: I carlini hanno una corporatura bassa e robusta che, data la loro taglia, può portare a problemi come la displasia dell’anca e i problemi al ginocchio.
  4. Obesità: i carlini tendono al sovrappeso, che può portare a problemi di salute come l’artrite e le malattie cardiovascolari.
  5. Problemi di pelle: I carlini hanno spesso pieghe cutanee strette e sono soggetti a problemi cutanei come irritazioni e infezioni.

Un carlino è adatto a voi?

I vantaggi

Dimensioni ridotte
Allegato
Adatto a tutti

Svantaggi

Mobilità limitata
Problemi di salute

Nel complesso, i carlini sono ottimi animali domestici che vi daranno molte soddisfazioni. Sono intelligenti, affettuosi e facili da accudire. Se siete alla ricerca di un animale domestico simpatico, amabile e fedele, allora dovreste assolutamente prendere in considerazione un Carlino!

FAQ sul tema dei carlini

Di quanto esercizio ha bisogno un carlino?

I carlini sono cani di piccola taglia e quindi non hanno bisogno di molto esercizio fisico. Una passeggiata quotidiana o qualche minuto di gioco sono di solito sufficienti.

Ci sono esigenze di toelettatura per i carlini?

Sì, i carlini hanno bisogno di una toelettatura regolare per essere sani e felici. Il pelo deve essere spazzolato almeno una volta alla settimana per mantenerlo bello e lucido. Devono anche essere lavati regolarmente.

Quanti anni possono avere i carlini?

Di solito i carlini possono vivere tra i 12 e i 15 anni.

Altre razze di cani dalla A alla Z

Fonti

  • Carlino – tierfreund.de
  • Il carlino – vdh.de
  • Il carlino – l’allegro cinese – bellos-gesundheit.de